Organigramma e Funzionigramma

L’Istituto Comprensivo “D. Vitrioli – Principe di Piemonte”, in quanto luogo in cui molti soggetti interagiscono per realizzare un progetto formativo, rappresenta un sistema organizzativo complesso.
L’ORGANIGRAMMA consente, appunto, di descrivere l’organizzazione complessa dell’Istituzione Scolastica dove i soggetti e gli organismi operano in modo collaborativo e condiviso pur ricoprendo differenti ruoli e livelli di responsabilità gestionale con l’unica finalità di garantire un servizio scolastico di qualità.

Il FUNZIONIGRAMMA costituisce la mappa delle interazioni che definiscono il processo di governo dell’Istituto con l’identificazione delle deleghe specifiche per una governance partecipata. È definito annualmente con provvedimento dirigenziale e costituisce allegato del PTOF. In esso sono indicate le risorse professionali assegnate all’Istituto scolastico con i relativi incarichi. Corrisponde alla mappa/matrice CHI – FA – COSA – IN RELAZIONE A CHI. Si differenzia dall’organigramma poiché alla semplice elencazione dei ruoli dei diversi soggetti, aggiunge anche una descrizione dei compiti e delle funzioni degli stessi.

Organigramma

Funzionigramma

Collaboratori del DSI Collaboratori del DS sono due docenti uno per ogni plesso dell’istituto.
Compiti assegnati:  coadiuvano il DS nelle varie attività organizzative/gestionali dell’Istituto. In particolare:
1.   Sostituire il D.S.  in caso di assenza per impegni istituzionali, ferie o impedimenti .
2.   Redigere l’ orario di servizio dei docenti sulla base delle direttive del D.S. e dei criteri emersi nelle sedi collegiali preposte.
3.   Coordinare il rapporto tra docenti e D.S.
4.   Curare il raccordo tra l’Ufficio di Dirigenza e di Segreteria.
5.   Curare i contatti con altre Istituzioni.
6.   Su delega del Dirigente rilasciare permessi annuali(entrata posticipata o uscita anticipata) nel rispetto del Regolamento d’Istituto.
7.   Predisporre Circolari di carattere organizzativo generale (consigli di classe, collegi, incontri scuola famiglia, corsi di formazione etc)
8.   Curare il settore organizzativo.
9.   Organizzazione delle elezioni degli OO.CC del Plesso.
10.  Curare il raccordo con il territorio e l’Ente Locale.
11.   Partecipare alle riunioni di Staff.
12.  Supportare il lavoro del D.S.
Agostino Marino
Letizia Bombaci
Staff del DS
(comma 83
Legge 107/15)
Supportare il dirigente scolastico nelle proposte e nelle scelte organizzative.Agostino Marino
Anna Lucia Basso
Letizia Bombaci
Laura Nicita
Maria Spagnolo
Daniela Iacopino

Funzione strumentale AREA 1: Gestione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa.Aggiorna, monitora e valuta:
– il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, 
– il RAV, 
– il Piano di Miglioramento;  
Coordina il Nucleo Interno di Valutazione (NIV);
Organizza, coordina e monitora il curricolo verticale;  
Controlla gli strumenti in uso nell’Istituto in relazione alla valutazione degli alunni;
procede alla loro modifica e/o integrazione sulla base delle risultanze delle attività dei Dipartimenti Disciplinari;
Monitora e aggiorna le Linee Guida di Valutazione sulla base delle risultanze delle attività dei Dipartimenti Disciplinari;
Relaziona sull’attività svolta e sui risultati raggiunti e rendicontazione ogni bimestre al DS;  
Interagisce con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, la segreteria e il DSGA.
Supporta il lavoro del D.S. e partecipa alle riunioni periodiche di staff;  
Collabora con la segreteria per gli adempimenti relativi alla propria funzione.
Analizza i dati restituiti dall’INVALSI, li confronta con gli esiti della valutazione interna; comunica al Collegio dei Docenti le risultanze delle analisi effettuate;
Contribuisce alla ri-progettazione del curricolo per obiettivi di apprendimento, anche in base agli esiti delle prove comuni e delle restituzioni INVALSI;
Promuove l’utilizzo strutturale della funzione diagnostica delle prove comuni per calibrare obiettivi, azioni di recupero, potenziamento e per stimolare riflessioni sull’azione del docente.
Antonella Ramondini
Daniela Iacopino
Funzione strumentale AREA 2: sostegno al lavoro dei docenti:Collaborazione con il DS, lo Staff e gli uffici di segreteria nei seguenti ambiti:
Predisposizione e gestione delle attività legate all’utilizzo del registro elettronico e piattaforma Argo;
Predisposizione e gestione delle attività relative alla raccolta e catalogazione del materiale prodotto attraverso il supporto informatico;
Coordinamento ed interazione con i C.d.C. per le operazioni correlate all’attività didattica quotidiana, ai contenuti delle lezioni, ai compiti ed attività di studio, prove e valutazione alunni piattaforma Argo;
Predisposizione di una mappa delle professionalità presenti nell’Istituto;
Predisposizione dei format necessari per la formalizzazione di processi e di procedure;
Predisposizione della documentazione necessaria allo svolgimento delle attività dei Consigli di classe e dei Dipartimenti disciplinari;
Costituzione di un archivio digitale per la conservazione documentale necessaria allo svolgimento delle attività annuali dei C.d.C. e dei D.D. per la diffusione delle buone pratiche;
Coordinamento delle operazioni e delle procedure relative alla compilazione di prototipi di schede per l’adozione dei libri di testo;
Coordinamento delle operazioni preliminari e predisposizione della documentazione necessaria all’espletamento di scrutini intermedi e finali, 
Sostegno ai bisogni formativi dei docenti, facendosi tramite mediante indagini e rilevazioni delle esigenze di formazione ed aggiornamento;
Promozione e Sostegno all’attività dei docenti fornendo puntuali informazioni del quadro normativo vigente e delle direttive ministeriali, ovvero garantendo l’informazione corretta circa la funzione docente;
Collaborazione con la F.S. area 3 (Coordinamento Continuità Verticale d’Istituto – Orientamento) per la pubblicizzazione del P.T.O.F.;
Partecipazione alle riunioni dello staff dirigenziale al fine di monitorare in itinere l’andamento delle attività realizzate;
Presentazione di un report di rendicontazione del lavoro svolto in itinere al Collegio Docenti e in chiusura dell’anno scolastico in correlazione al piano delle attività programmato, ai sotto-obiettivi ed ai risultati conseguiti.
Gabriella Scravaglieri
Maria Spagnolo
Funzione strumentale AREA 3: Coordinamento continuità verticale d’Istituto.Revisione del Piano di Orientamento; 
Promuove la didattica orientativa, volta al conseguimento delle competenze per la vita (life skills) e le competenze di cittadinanza, individuate all’interno delle UDA;  
Promuove attività e strumenti che agevolino il passaggio degli alunni da un ordine di scuola all’altro;
Organizza laboratori espressamente pensati per le classi ponte anche aperti al territorio; 
Promuove un linguaggio comune sulla valutazione degli alunni per il passaggio nei diversi ordini di scuola.
Predispone il servizio di Orientamento in entrata e in uscita.
Coordina le attività di autovalutazione d’Istituto.
Raccoglie gli esiti degli studenti in uscita dalla Scuola Primaria e dalla Scuola Secondaria e monitora i risultati a distanza;  
Sperimenta l’utilizzo del documento per il consiglio orientativo e ne monitora l’efficacia eventualmente riprogettandolo; 
Relaziona sull’attività svolta e sui risultati raggiunti e rendicontazione ogni bimestre al DS; 
Collabora con la segreteria per gli adempimenti relativi alla propria funzione. 
Interagisce con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, la segreteria e il DSGA.ria
di I grado. Predisposizione del servizio di Orientamento in sinergia con la preposta commissione.
Coordinamento gruppo di lavoro autovalutazione d’Istituto.
Franca Marino
Angela Minniti
Funzione strumentale AREA 4: Realizzazione di progetti formativi d’intesa con enti ed istituzioni esterni.
Predisposizione di progetti esterni alla scuola
Analizza, seleziona e predispone schede di sintesi dei bandi individuati;
Propone, elabora, gestisce progetti provinciali, regionali ed Europei;
Promuove e gestisce la partecipazione a concorsi, avvisi, bandi.
Rapporti con enti ed agenzie esterne
Seleziona e diffonde proposte culturali che provengono a scuola;
Interagisce con Enti esterni;
Propone ai docenti dei vari ordini di scuole i possibili itinerari relativi a uscite didattiche, visite guidate e viaggi di istruzione (anche in modalità a distanza); 
Raccoglie le proposte avanzate dai Consigli dei vari ordini di scuola e procede alla relativa calendarizzazione;
Monitora visite guidate e uscite didattiche (anche in modalità a distanza);
Si raccorda con le altre F.S.;
Crea locandine, brochure e inviti per eventuali eventi, con relativa pubblicizzazione;
Raccoglie le relazioni finali ed archivia il materiale relativo a ciascuna uscita, visita o viaggio realizzato nell’anno scolastico;
Relaziona sull’attività svolta e sui risultati raggiunti e rendicontazione ogni bimestre al DS;  
Interagisce con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, la segreteria e il DSGA.
Monitoraggio visite guidate e uscite didattiche. Raccordo con le altre F.S.. Creazione di locandine,
brochure e inviti per eventuali eventi, con relativa pubblicizzazione.
Antonia Postorino
Laura Nicita
Coordinatori di
Dipartimento
Presiedere le riunioni dei dipartimenti; 
coordinare le attività di progettazione didattica disciplinare; 
promuovere l’intesa fra i docenti della medesima disciplina per la stesura di prove comuni per classi parallele (di ingresso, intermedie e finali); 
collaborare con gli altri coordinatori di dipartimento disciplinare per l’elaborazione/revisione del curricolo per lo sviluppo delle competenze trasversali e del profilo delle competenze da possedere in uscita dalla scuola; 
far circolare materiali didattici prodotti all’interno dell’istituto;
dare indicazioni sui contenuti e sullo svolgimento delle prove di verifica programmate; 
costituire un punto di riferimento per i nuovi docenti (nuove nomine e/o supplenti) della disciplina; 
promuovere la revisione dei criteri e delle griglie di valutazione, la revisione dei criteri e delle griglie di valutazione del comportamento;
promuovere la definizione di massima delle programmazioni per obiettivi minimi e/o differenziati per gli alunni disabili, 
promuovere la formulazione di proposte di revisione del POF;
raccordarsi con i referenti INVALSI e con le Funzioni Strumentali; 
stendere la relazione a consuntivo del dipartimento.
Relazionare sull’attività svolta e sui risultati raggiunti e rendicontazione ogni bimestre al DS;  
Interagire con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, la segreteria e il DSGA; sui contenuti e sullo svolgimento delle prove di verifica programmate;
costituire un punto di riferimento per i nuovi docenti (nuove nomine e/o supplenti) della disciplina;
raccordarsi con i referenti INVALSI; stendere la relazione a consuntivo del dipartimento.
Area Linguistica-Artistica-Espressiva
Maria Cristina Federico
Giuseppina Cuzzola

Area Antropologica
Franca Marino
Stefania Santagati

Area Matematica – Scientifica – Tecnologica
Gabriella Orecchio
Rosamaria Mastrovalerio

Area Lingue Straniere
Fortunata Lentini
Amanda Pepé

Inclusione e Sostegno
Letizia Bombaci

Scuola dell’Infanzia
Francesca Laganà
Carmela Battaglia
Responsabili di plessoAl fine di garantire la piena attuazione delle diverse attività didattiche previste dal PTOF, in ogni plesso
è istituita la figura del Coordinatore/Responsabile di plesso, i cui compiti sono così definiti:
1.      cura dell’organizzazione scolastica (osservanza orari da parte del personale docente e ATA);
2.     su delega del Dirigente, concedere permessi brevi ai docenti, previa verifica sostituzione ;
3.     su delega del Dirigente, concedere ferie ai docenti, preventivamente autorizzate;
4.    cura dell’orario settimanale del Plesso scolastico ed orari settimanali docenti in sostituzione insegnanti assenti;       
5.     controllo sulla gestione del tempo scolastico: utilizzo della disponibilità dei docenti per supplenze brevi e attività di supporto alle classi;   
6.     su delega del DS autorizzazione all’entrata/uscita fuori orario degli alunni con annotazione  su apposito registro;
7.     custodia e vigilanza dei sussidi didattici del Plesso e cura dei laboratori e dell’Aula Magna (controllo su ordine e pulizia);
8.     tenuta dei registri – segnalazioni di riparazioni necessarie;
9.      vigilanza sull’igiene dei locali scolastici, coordinamento dei compiti assegnati ai collaboratori scolastici (comunicare ai collaboratori scolastici
eventi programmati all’interno del plesso al fine di garantire una adeguata organizzazione);
10.   rilevazione delle disfunzioni e dei reclami da comunicare tempestivamente al  D.S;
11.   cura dell’utilizzazione dei laboratori di Plesso e Aula Magna, secondo un calendario concordato;
12.   controllo ed eventuale autorizzazione del materiale da fotocopiare;
13.   collegamento periodico con la sede centrale;
14.   vigilanza sul divieto di accesso di persone estranee alla scuola;
15.   segnalazione tempestiva delle emergenze;
16.   vigilanza sul rispetto del Regolamento di Istituto;
17.   vigilanza sulle modalità di espletamento delle elezioni degli OO.CC. del plesso;
18.   contatti con le famiglie;
19.   controllo ingresso alunni;
20.   adempimento degli obblighi connessi alla nomina di preposto, come da circolare del 31/10/2019 prot.7658
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
M. Angela Arichetta

SCUOLA PRIMARIA
Laura Nicita / Maria Spagnolo

SCUOLA DELL’INFANZIA
Maria Spagnolo / Francesca Sartiano


Coordinatore progetti ampliamento/arricchimento
(escluse sezioni specialistiche)
Promuove, organizza, coordina e monitora i progetti interni di arricchimento e ampliamento dell’offerta formativa ad esclusione delle sezioni specialistiche;  
Interagisce con i referenti dei progetti, il Dirigente Scolastico, le funzioni strumentali, i collaboratori del Dirigente Scolastico;
Collabora con la segreteria per gli adempimenti relativi alla propria funzione;
Relaziona sull’attività svolta e sui risultati raggiunti e rendicontazione finale al DS. 
A.L. Basso / M.L. Nicita
Supporto digitale /tecnologicoPotenziamento dei laboratori e della dotazione mutimediale: consulenza nella gestione dei
finanziamenti ricevuti per l’acquisto di dotazioni informatiche e nell’assegnazione delle risorse;
Assistenza tecnica: installazione di nuovi software e/o hardware, collaudo delle attrezzature
acquistate, manutenzione delle dotazioni dei diversi spazi/aule, risoluzione di piccoli problemi e
malfunzionamenti;
Raccordo con gli esperti esterni per la manutenzione delle attrezzature;
Assistenza ai docenti: consulenza per problemi relativi all’utilizzo delle macchine o di specifici
software; coordinamento e monitoraggio delle attività realizzate nei diversi plessi; coordinamento e
gestione delle azioni di formazione o aggiornamento nell’ambito delle TIC; ricerca e diffusione di
risorse per la didattica (software didattici, risorse e siti in internet…);
Verifica periodica del regolare utilizzo del “registro del laboratorio informatico”;
Verifica costante in merito al funzionamento delle apparecchiature tecnologiche in dotazione.
Agostino Marino
Coordinatore figure di sistemaContribuire a rendere l’organizzazione efficiente, efficace e funzionale all’implementazione dell’offerta formativa e al miglioramento del servizio erogato, collaborando proficuamente con le altre FF.SS.;
Coordinare le figure di sistema poste a presidio dell’organizzazione di azione collegiale;
Collaborare con il DS per il buon andamento delle attività nell’Istituto con particolare riferimento all’organizzazione istituzionale anche nei rapporti con utenza, enti ed associazioni;
Partecipare e coordinare i lavori di programmazione, progettazione e sperimentazione delle attività d’Istituto redigendo apposita documentazione presente agli atti della scuola.
Daniela V. Iacopino
Referente Inclusione di Istitutoonvocare e presiedere le riunioni del gruppo di lavoro disabilità,
coordinare gli assistenti educativi,
elaborare l’orario degli assistenti educativi,
curare i rapporti con i genitori fornendo supporto anche per agevolare le pratiche relative alla certificazione;
collaborare con il dirigente scolastico e il G.L.I.  per l’assegnazione degli alunni alle classi di riferimento e delle relative ore di sostegno;
organizzare e programmare gli incontri tra scuola e territorio, rivolgendo attenzione alla collaborazione e alla mediazione con gli EE.LL., le ASL e, in particolare, con le Unità Multidisciplinari previste del D.P.R. 24.02.1994;
partecipare agli incontri di verifica iniziale, intermedia e finale, con gli operatori sanitari;
fissare il calendario delle attività G.L.O.;
coordinare il gruppo degli insegnanti di sostegno, raccogliendo i documenti da loro prodotti nel corso dell’anno scolastico e le buone pratiche da essi sperimentate;
gestire i fascicoli personali degli alunni con disabilità;
gestire il passaggio di informazioni relative agli alunni tra le scuole e all’interno dell’istituto al fine di perseguire la continuità educativo-didattica;
favorire i rapporti tra Enti Locali e Ambito territoriale;
richiedere, qualora ve ne sia la necessità, ausili e sussidi particolari;
promuovere le iniziative relative alla sensibilizzazione per l’integrazione/inclusione scolastica degli alunni, proposte dal dipartimento.
coordinare il G.L.I. e i G.L.O.;
Collaborare con il Dirigente Scolastico alla definizione degli Organici di sostegno di Diritto e di Fatto;
curare il rapporto con gli Enti e le strutture del territorio che operano a favore degli studenti con BES
supportare i Team della scuola per l’individuazione di casi di alunni BES;
raccogliere, analizzare la documentazione (certificazione diagnostica/ segnalazione) aggiornando il fascicolo personale e pianificare attività/progetti/ strategie ad hoc;
partecipare ai Team, se necessario, e fornire collaborazione/consulenza alla stesura di PdP;
organizzare momenti di approfondimento/formazione/aggiornamento sulla base delle necessità rilevate all’interno dell’istituto;
monitorare/valutare i risultati ottenuti e condividere proposte con gli OO.CC;
gestire, curare e implementare la dotazione didattica d’Istituto dedicata agli alunni BES;
collaborare con i GLO e i Team allo scopo di individuare le più adatte strategie metodologico – didattiche finalizzate all’inclusione;
promuovere proposte al Dirigente Scolastico, DSGA o al Consiglio d’Istituto l’acquisto di attrezzature, sussidi e materiale didattico destinati agli alunni con disabilità o ai docenti che se ne occupano;
curare i rapporti con i genitori fornendo supporto anche per agevolare le pratiche relative alla certificazione;
fornire indicazioni di base su strumenti compensativi e misure dispensative al fine di realizzare un intervento didattico il più possibile adeguato e personalizzato;
collaborare, ove richiesto, alla elaborazione di strategie volte al superamento dei problemi nella classe con alunni con BES;
diffondere e pubblicizzare le iniziative di formazione specifica o di aggiornamento;
fornire informazioni riguardo a siti o piattaforme on line per la condivisione di buone pratiche in tema di DSA
offrire supporto ai colleghi riguardo a specifici materiali didattici e di valutazione;
Coordinare l’elaborazione/adattamento del Piano Annuale d’Inclusione; 
Curare monitoraggi e indagini statistiche;
Presentare report di rendicontazione del lavoro svolto in itinere al Collegio Docenti e in chiusura dell’anno scolastico in correlazione al piano delle attività programmato, ai sotto-obiettivi ed ai risultati conseguiti;
collaborare con il responsabile di plesso in relazione alle assenze dei docenti di sostegno e degli assistenti educativi al fine di non lasciare senza supporto gli alunni con disabilità, 
Interagire con il Dirigente Scolastico, le funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA, il responsabile di plesso.
L. Bombaci
Supporto al Referente InclusioneCaterina Zaccone
Supporto al Referente InclusioneGilda Franzò
Supporto al Referente InclusioneFrancesca Priolo
Supporto al Referente InclusioneAdelaide Laganà
Referente Sportello di ascoltopartecipare alle riunioni preparatorie in itinere e finali per la definizione e la rimodulazione dell’intervento;
programmare le attività da svolgere;
calendarizzare gli incontri;
elaborare le circolari informative e le comunicazioni in merito all’attività in oggetto;
mantenere il contatto con i consigli di classe di appartenenza degli alunni interessati per monitorare la ricaduta dell’intervento sul curriculare;
mantenere i rapporti con l’esperto individuato;
curare i rapporti con le famiglie
curare l’organizzazione degli eventi formativi e informativi;
informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto;
coordinare le attività in collaborazione con l’esperto selezionato.
Franca Marino
Referente Progetto “Parola alle Parole”Selezionare i libri da proporre per l’attività specifica.
Programmare le attività con i docenti che partecipano al progetto.
Mantenere i contatti telefonici e via mail con gli editori.
Curare la comunicazione con i coordinatori delle classi e gli altri docenti coinvolti.
Diffondere la documentazione tra i docenti e gli alunni.
Definire calendari per interventi nelle classi e con i genitori.
Fornire al DS i contenuti per le relative circolari rivolte a docenti e/o famiglie relative all’attuazione del progetto.
Verificare in itinere l’andamento delle attività.
Curare l’organizzazione dell’evento “Incontro con l’autore”;
Relazionare sull’attività svolta e sui risultati raggiunti con rendicontazione bimestrale al DS; 
Interagire con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, la segreteria e il DSGA.
Iolanda G. Ravenda
Angela Arcudi
Referente area musicaleSupportare il Dirigente nell’organizzazione delle attività concertistiche interne ed esterne alla scuola; 
Coordinare e implementare, in collaborazione con il DS e con gli organi collegiali della scuola, le attività musicali; 
Garantire la comunicazione e la collaborazione tra le attività dei docenti di strumento e quelle degli insegnanti di musica curricolare; 
Organizzare le attività di orientamento nella scuola primaria al fine di promuovere le iscrizioni alle classi di strumento e, dunque, la cultura musicale in generale;
Raccogliere il materiale informativo, didattico e fotografico riguardante le iniziative musicali intraprese fuori e dentro la scuola per il loro inserimento sul sito web dell’Istituto.
Anna Lucia Basso
Referente generale INVALSIcollegarsi periodicamente al sito dell’Invalsi e controllare novità e date; 
Scaricare il materiale relativo ai vari adempimenti e trasmetterlo alla dirigenza, alla segreteria e ai docenti delle classi coinvolte nelle prove; 
Predisporre, con lo staff del dirigente e con i referenti organizzazione INVALSI, le somministrazioni delle prove; 
Presenziare a riunioni informative e, quando necessario, alle riunioni di staff; 
Organizzare, in collaborazione con il dirigente scolastico, incontri operativi finalizzati a una lettura analitica dei risultati delle prove INVALSI dell’anno precedente e relazionare al Collegio docenti;
Curare le comunicazioni con l’INVALSI e aggiornare i docenti su tutte le informazioni relative al SNV;  
Informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto.
Supportare il lavoro del D.S. e partecipa alle riunioni periodiche di staff.
Anna Lucia Basso
Referente INVALSI organizzazioneCurare le comunicazioni con l’INVALSI e aggiornare i docenti su tutte le informazioni relative al SNV;  
Predisporre il materiale per i docenti, illustrando i loro compiti e le attività da svolgere;  
Fornire le informazioni ai docenti sulla corretta somministrazione delle prove;
Curare le comunicazioni con le famiglie per le materie relative alla propria funzione;
Collaborare con la Segreteria per gli adempimenti relativi alla propria funzione;
predisporre il calendario dello svolgimento delle prove;
Informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto.
Supportare il lavoro del D.S. e partecipare alle riunioni periodiche di staff.
Anna Lucia Basso
Olga Perrone
Referente Certificazione Cambridgepartecipare alle riunioni preparatorie in itinere e finali per la definizione e la rimodulazione dei programmi;
programmare le attività da svolgere;
monitorare la casella di posta certificata relativa all’attività in oggetto;
curare la comunicazione con i coordinatori di classe e con le docenti di lingua inglese dell’Istituto coinvolte nel progetto di potenziamento;
calendarizzare lezioni di tutte e tre i livelli previsti dal progetto di potenziamento di lingua inglese Movers, Flyers, Ket;
redigere le circolari informative le comunicazioni in merito all’attività in oggetto;
mantenere il contatto con i consigli di classe di appartenenza dei corsisti per monitorare la ricaduta dell’intervento sul curriculare;
mantenere il contatto con il rappresentante dell’ente formatore curando l’organizzazione degli eventi formativi e informativi con i genitori degli alunni iscritti al progetto;
fornire costante supporto informativo e tecnico ai genitori anche durante le attività di help desk;
presentare eventuali proposte progettuali di riferimento;
informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto.
Santina Canale
Angela Minniti
Referente Certificazione DELEpartecipare alle riunioni preparatorie in itinere e finali per la definizione e la rimodulazione dei programmi
programmare le attività da svolgere;
calendarizzare le lezioni; 
elaborare le circolari informative le comunicazioni in merito all’attività in oggetto;
mantenere il contatto con i consigli di classe di appartenenza dei corsisti per monitorare la ricaduta dell’intervento sul curriculare;
mantenere il contatto con il rappresentante dell’ente certificatore;
collaborare alla pianificazione dei test;
Curare i rapporti con le famiglie;
curare l’organizzazione degli eventi formativi e informativi con i genitori degli alunni iscritti al progetto;
informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto;
Coordinare le attività in collaborazione con l’Ente Certificatore.
Fortunata Lentini
Referente LCM
Referente Centro Sportivo Studentescopromuovere una corretta concezione dell’educazione motoria e delle attività sportive costituendo un’alternativa culturale alla violenza, all’esasperazione del risultato, alla lealtà “fair play”;
favorire l’acquisizione di una sana abitudine sportiva per il proprio benessere e prevenire fenomeni di dipendenza (sostanze dopanti, alcool, fumo);
proporre attività finalizzate a ridurre le distanze che esistono fra sport maschile e femminile;
sviluppare le diverse capacità operative anche attraverso iniziative di organizzazione e arbitraggi di eventi sportivi;
garantire una preparazione di base atta a far emergere le attitudini personali;
garantire e sviluppare una socializzazione negli studenti che partecipano alle attività sportive extracurriculari;
promuovere pari opportunità di partecipazione con particolare attenzione all’inclusione degli alunni immigrati o diversamente abili;
prevenire la dispersione scolastica.
Gabriella Scravaglieri
Referente Comunicazione e Social NetworkCurare le attività di comunicazione e promozione delle attività dell’Istituto;
Realizzare reportage video/fotografico da pubblicare sui canali social dell’Istituzione;
Fornire al responsabile del sito istituzionale i materiali prodotti;
Intrattenere relazioni con tutte le parti interessate;
Rispettare quanto previsto dal D.Lgs. 196/03 e ss.mm. e del Regolamento europeo n.679/2016 in materia di Privacy
Relazionare al Dirigente in merito all’attività svolta.
Antonia Postorino
Daniela V. Iacopino
Referente attività progetto Calligrafia”Elaborazione del Curricolo di Calligrafia da sottoporre a delibera del Collegio dei docenti;
Coordinare le fasi di progettazione e realizzazione del percorso di Calligrafia anche attraverso la promozione della partecipazione a concorsi, convegni, seminari di studio/approfondimento;
Favorire l’attuazione dell’insegnamento della Calligrafia attraverso azioni di tutoring, di consulenza, di accompagnamento, di formazione e supporto alla progettazione;
Monitorare le diverse esperienze, in funzione della verifica e della valutazione dell’efficacia delle stesse; 
Predisporre la documentazione necessaria per l’avvio, la prosecuzione e la chiusura delle attività; 
Registrare, in occasione della valutazione finale, le attività svolte per singola classe con le indicazioni delle tematiche trattate e le indicazioni valutative circa la partecipazione e l’impegno di studio dei singoli studenti in vista della definizione del voto finale; 
Presentare, a conclusione dell’anno scolastico, al Collegio Docenti, una relazione finale, evidenziando i traguardi conseguiti e le eventuali “debolezze”.
Maria Laura Nicita
Referente bullismo e cyberbullismoPartecipare ai moduli formativi previsti dalla piattaforma ELISA; 
promuovere la conoscenza e la consapevolezza del bullismo e del cyber-bullismo attraverso progetti d’istituto che coinvolgano genitori, studenti e tutto il personale;
coordinare le attività di prevenzione ed informazione sulle sanzioni previste e sulle responsabilità di natura civile e penale, anche con eventuale affiancamento di genitori e studenti;
rivolgersi a partner esterni alla scuola, quali servizi sociali e sanitari, associazioni, aziende del privato sociale, forze di polizia, ecc., per realizzare un progetto di prevenzione;
curare rapporti di rete fra scuole per eventuali convegni/seminari/corsi e per la giornata mondiale sulla Sicurezza in Internet “Safer Internet Day”.;
informare costantemente il dirigente scolastico sull’andamento delle attività in oggetto;
Antonia Postorino
Anna Maria Follaro
Coordinatore sezioni sperimentaliVerificare in itinere, in accordo con le referenti dei progetti,  l’andamento delle attività progettuali;  
Verificare, in accordo con le referenti dei progetti,  al termine delle attività il raggiungimento degli obiettivi previsti dai progetti;
Verificare, entro la conclusione dell’anno scolastico, attraverso questionari di gradimento, la riuscita e la ricaduta dei progetti;
Predisporre Report delle rilevazioni e  rappresentazione delle stesse;
Relazionare al Dirigente scolastico in merito allo svolgimento dei progetti (in particolare  problemi emersi, difficoltà, ma anche punti di forza valorizzazione delle stesse, proposte per il futuro) 
Proporre e curare l’azione di miglioramento conseguente all’attività di monitoraggio e verifica  dei risultati.
Antonia Palumbo
Coordinatore sezione English PlusCoordinare le attività degli esperti esterni;
Organizzare e programmare le attività didattiche inerenti;
Predisporre la documentazione di competenza necessaria alla stesura delle circolari del dirigente scolastico;
Intrattenere relazioni con tutte le parti interessate;
progettare attività all’esterno relative alle tematiche trattate;
Relazionare al Dirigente in merito all’attività svolta.
Santina Canale
Angela Minniti
Coordinatore sezione M.I.E.Organizzare e programmare le attività didattiche inerenti all’ampliamento di Matematica;
Supportare i tutor e il personale amministrativo nello svolgimento delle diverse azioni ;
Coordinare le attività degli esperti esterni di Matematica;
Progettare attività all’esterno relative alle tematiche trattate nell’ampliamento di matematica;
Predisporre la documentazione di competenza necessaria alla stesura delle circolari del dirigente scolastico;
Verificare la ricaduta del progetto sugli apprendimenti degli alunni;
Intrattenere relazioni con tutte le parti interessate;
Produrre una relazione finale sul progetto, contenente anche i dati per la socializzazione dei risultati
Antonella N. Rechichi
Cura e aggiornamento sito web e produzione graficaAggiornamento costante del sito con inserimento di documenti previsti dalla normativa vigente (Albo on line, Amministrazione Trasparente, Privacy e note legali, Area lasciata alla libera scelta della Scuola) e materiali vari, sottoposti, in via preventiva, all’attenzione del DS per la necessaria autorizzazione.
Collaborazione con il personale di Segreteria incaricato della pubblicazione dei provvedimenti di competenza nelle sezioni Albo on-line e Amministrazione Trasparente;
Acquisizione informazioni e materiali dai docenti referenti dei progetti didattici al fine della loro pubblicazioni nelle sezioni dedicate del sito;
Realizzazione di azioni mirate volte ad assicurare l’“accessibilità” intesa come capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie o configurazioni particolari.
Relazione periodica al Dirigente scolastico sul numero delle utenze suddivise per tipologia (docente, genitore, ecc.) cui ha rilasciato autorizzazione alle aree dedicate.
Elaborazione, proposta al Dirigente scolastico e promozione di azioni di miglioramento del sistema di comunicazione interno ed esterno.
Cura della progettualità relativa al settore di competenza.
Letizia Bombaci
Coordinatori di classeIl coordinatore del CdC:
Si occupa della stesura del piano didattico della classe;
Si tiene regolarmente informato sul profitto e il comportamento della classe tramite frequenti contatti con
gli altri docenti del consiglio;
È il punto di riferimento circa tutti i problemi specifici del consiglio di classe;
Ha un collegamento diretto con la presidenza e informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della
classe facendo presente eventuali problemi emersi;
Mantiene, in collaborazione con gli altri docenti della classe, il contatto con la rappresentanza dei genitori.
In particolare, mantiene la corrispondenza con i genitori di alunni in difficoltà;
Controlla regolarmente le assenze degli studenti ponendo particolare attenzione ai casi di irregolare
frequenza ed inadeguato rendimento.
Presiede le sedute del CdC, quando ad esse non intervenga il dirigente
Scuola Primaria

Scuola Secondaria di primo grado
Consiglio di Istituto
il C.d.I.:
a) Elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di AUTOFINANZIAMENTO della scuola
b) Delibera il PROGRAMMA ANNUALE, ex bilancio e il conto consuntivo;
stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico
c) Delibera in merito all’adozione e alle modifiche del REGOLAMENTO INTERNO dell’istituto
d) Stabilisce i criteri generali in merito a:
– acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche, dei sussidi didattici
(audio-televisivi, libri) e di tutti i materiali necessari alla vita della scuola;
– attività negoziale del Dirigente Scolastico (contratti, convenzioni, utilizzo locali scolastici da parte di Enti
o Associazioni esterne, assegnazione di borse di studio);
– partecipazione dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative
assistenziali;
– organizzazione e programmazione della vita e dell’attività della scuola, comprese le attività para/inter/
extrascolatiche (calendario scolastico, programmazione educativa, corsi di recupero, visite e viaggi di
istruzione, ecc.), nei limiti delle disponibilità di bilancio;
e) Definisce gli INDIRIZZI GENERALI DEL PTOF elaborato dal Collegio Docenti (DPR 275/99);
f) ADOTTA il P.T.O.F.
g) Indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti alle classi
(D.Lgs. 59/03 Art. 7 comma 7) e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe
h) Stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi (orari di sportello, tempi di risposta
per documenti, ecc.) ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.
Il C.d.I. nella sua prima seduta, elegge, tra i suoi membri, una Giunta Esecutiva.
Su tematiche particolarmente complesse è possibile costituire una Commissione Mista.
Componenti
Collegio dei DocentiI compiti del Collegio dei Docenti sono definiti dal D .L. vo 297/94.
Ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico dell’istituto.
In particolare cura la programmazione dell’azione educativa anche al fine di adeguare i programmi di
insegnamento alle particolari esigenze del territorio,
Esso esercita tale potere nel rispetto della libertà di insegnamento garantita a ciascun docente:
elabora ed approva il piano dell’offerta formativa (POF) articolato nei suoi diversi progetti individua
i docenti e le commissioni di lavoro che provvedono alla realizzazione dei progetti formula proposte
per la formazione delle classi, l’assegnazione ad esse dei docenti, la formulazione dell’orario delle lezioni;
delibera la suddivisione dell’anno scolastico in due o tre periodi di valutazione;
valuta e verifica l’andamento complessivo dell’ azione didattica proponendo misure per il miglioramento
dell’attività scolastica.
Elenco
Rappresentanti genitori eletti
Il consiglio di classe, attraverso i rappresentanti, informa gli studenti e le famiglie sull’andamento della classe.
I rappresentanti dei genitori e degli studenti riferiscono al Consiglio le richieste e evidenziano le problematiche della classe.
Pertanto il Consiglio è un organo che ha anche lo scopo di favorire i rapporti con gli alunni e le famiglie nell’interesse comune
di garantire un successo scolastico agli studenti.
Scuola dell’Infanzia

Scuola Primaria

Scuola Secondaria di primo grado
Referente COVID d’IstitutoCollaborare con il Dirigente, con il RSPP d’Istituto e il Medico competente per tutti gli adempimenti necessari per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus e la gestione delle eventuali criticità;   
Collaborare con il Dirigente e con il Comitato d’Istituto per l’emergenza epidemiologica per la definizione e la direzione di protocolli e procedure per l’attuazione del Regolamento d’Istituto recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS‐CoV‐2;  
Si interfaccia col referente del DdP che è in collegamento funzionale con i medici curanti di bambini e studenti (PLS e MMG);
Riceve adeguata formazione (su piattaforma ISS) sugli aspetti principali di trasmissione del nuovo coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico e sulle procedure di gestione dei casi COVID-19 sospetti/ o confermati.
collabora con il DPD, informa e sensibilizza il personale scolastico sui comportamenti da adottare in base alle informazioni assunte dal DPD. 
comunica al DdP(dipartimento di prevenzione) se si verifica un numero elevato di assenze improvvise di studenti in una classe (es. 40%;il valore deve tenere conto anche della situazione delle altre classi) o di insegnanti.
In presenza di un caso COVID nella scuola, per agevolare il contact tracing, se richiesto dal DdP, provvederà a:
fornire al DdP l’elenco degli studenti della classe in cui si è verificato il caso di Covid conclamato;
fornire al DdP l’elenco degli insegnanti;
Letizia Bombaci
Referente COVID plesso D. VitrioliMaria Angela Arichetta
Referente COVID plesso “Principe di Piemonte”Collaborare con il Dirigente, con il Referente Covid d’Istituto e il Medico competente per tutti gli adempimenti necessari per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus e la gestione delle eventuali criticità;   
Collaborare con il Dirigente e con il Comitato d’Istituto per l’emergenza epidemiologica per la definizione e la direzione di protocolli e procedure per l’attuazione del Regolamento d’Istituto recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS‐CoV‐2;  
Controllare eventuali “assenze elevate” (sopra al 40%) di studenti in ogni singola classe; 
Se richiesto, fornire al Referente Covid d’Istituto l’elenco dei compagni di classe, nonché degli insegnanti, del caso confermato che gli sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi:  
Fornire un supporto operativo per la gestione dei casi di bambini con segni/sintomi da COVID‐19 e per la preparazione, il monitoraggio e la risposta a potenziali focolai da COVID‐19 collegati all’ambito scolastico;  
Contattare immediatamente il Referente d’Istituto per contattare i genitori/tutore legale ogni qualvolta si individui un alunno sintomatico a scuola; 
Sensibilizzare, Informare il personale scolastico, le studentesse e gli studenti, e comunicare alle famiglie in merito alle disposizioni e ai comportamenti da adottare per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus;  
Divulgare le disposizioni impartite dal Dirigente Scolastico o dal Comitato; 
Raccogliere suggerimenti e indicazioni da parte del personale della Scuola; 
Verificare il rispetto di quanto previsto dal protocollo interno di gestione COVID‐19; 
La S.V. ha già partecipato al corso di formazione promosso dal Ministero dell’Istruzione sulla piattaforma EDUISS riguardante gli aspetti principali di trasmissione del nuovo coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico, e sulle procedure di gestione dei casi COVID‐19 sospetti o confermati. 
Maria Laura Nicita
Referente COVID plesso “Principe di Piemonte” – InfanziaCollaborare con il Dirigente, con il Referente Covid d’Istituto e il Medico competente per tutti gli adempimenti necessari per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus e la gestione delle eventuali criticità;   
Collaborare con il Dirigente e con il Comitato d’Istituto per l’emergenza epidemiologica per la definizione e la direzione di protocolli e procedure per l’attuazione del Regolamento d’Istituto recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS‐CoV‐2;  
Controllare eventuali “assenze elevate” (sopra al 40%) di studenti in ogni singola classe; 
Se richiesto, fornire al Referente Covid d’Istituto l’elenco dei compagni di classe, nonché degli insegnanti, del caso confermato che gli sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi:  
Fornire un supporto operativo per la gestione dei casi di bambini con segni/sintomi da COVID‐19 e per la preparazione, il monitoraggio e la risposta a potenziali focolai da COVID‐19 collegati all’ambito scolastico;  
Contattare immediatamente il Referente d’Istituto per contattare i genitori/tutore legale ogni qualvolta si individui un alunno sintomatico a scuola; 
Sensibilizzare, Informare il personale scolastico, le studentesse e gli studenti, e comunicare alle famiglie in merito alle disposizioni e ai comportamenti da adottare per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus;  
Divulgare le disposizioni impartite dal Dirigente Scolastico o dal Comitato; 
Raccogliere suggerimenti e indicazioni da parte del personale della Scuola; 
Verificare il rispetto di quanto previsto dal protocollo interno di gestione COVID‐19; 
La S.V. ha già partecipato al corso di formazione promosso dal Ministero dell’Istruzione sulla piattaforma EDUISS riguardante gli aspetti principali di trasmissione del nuovo coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico, e sulle procedure di gestione dei casi COVID‐19 sospetti o confermati. 
Maria Spagnolo
Referente COVID plesso “Parco Caserta”Collaborare con il Dirigente, con il Referente Covid d’Istituto e il Medico competente per tutti gli adempimenti necessari per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus e la gestione delle eventuali criticità;   
Collaborare con il Dirigente e con il Comitato d’Istituto per l’emergenza epidemiologica per la definizione e la direzione di protocolli e procedure per l’attuazione del Regolamento d’Istituto recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS‐CoV‐2;  
Controllare eventuali “assenze elevate” (sopra al 40%) di studenti in ogni singola classe; 
Se richiesto, fornire al Referente Covid d’Istituto l’elenco dei compagni di classe, nonché degli insegnanti, del caso confermato che gli sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi:  
Fornire un supporto operativo per la gestione dei casi di bambini con segni/sintomi da COVID‐19 e per la preparazione, il monitoraggio e la risposta a potenziali focolai da COVID‐19 collegati all’ambito scolastico;  
Contattare immediatamente il Referente d’Istituto per contattare i genitori/tutore legale ogni qualvolta si individui un alunno sintomatico a scuola; 
Sensibilizzare, Informare il personale scolastico, le studentesse e gli studenti, e comunicare alle famiglie in merito alle disposizioni e ai comportamenti da adottare per la prevenzione e il contrasto dell’epidemia da Coronavirus;  
Divulgare le disposizioni impartite dal Dirigente Scolastico o dal Comitato; 
Raccogliere suggerimenti e indicazioni da parte del personale della Scuola; 
Verificare il rispetto di quanto previsto dal protocollo interno di gestione COVID‐19; 
La S.V. ha già partecipato al corso di formazione promosso dal Ministero dell’Istruzione sulla piattaforma EDUISS riguardante gli aspetti principali di trasmissione del nuovo coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico, e sulle procedure di gestione dei casi COVID‐19 sospetti o confermati. 
Francesca Sartiano