ORARIO DELLE ATTIVITÀ – SCUOLA SECONDARIA

Si rammenta che, in assenza di autorizzazione sottoscritta dai genitori, già a partire dal 16 Settembre, non sarà consentita l’uscita autonoma degli alunni dall’Istituto.

Primo giorno di scuola (16 settembre 2019)

  • Ore    8.00 – 13.00  classi seconde e terze
  • Ore 9.00 – 13.00    classi prime

Dal   17 settembre      Ore 8.00 – 13.00   per tutte le classi

Dal 23 Settembre      

  • 1E   Lunedì  e Mercoledì orario 08:00 – 14:00        
  • 1F   Lunedì,   Mercoledì e   Venerdì   orario 08:00 – 14:00 
  • Corso D ad Indirizzo Musicale   Mercoledì orario 08:00 – 14:00  +  attività pomeridiane con orari da concordare

Dal 1 Ottobre: 

  • Corso C Tempo prolungato   Martedì e Giovedì   08:00 – 16:00;   Lunedì,  Mercoledì,  Venerdì, Sabato   08:00 – 13:00

PROGETTO ARCHIVUM

Il Principe di Piemonte torna sulle tracce del proprio passato. Entusiasmante il progetto d’Istituto ARCHIVUM  che porterà la scuola agli albori del proprio esordio, attraverso un lungo viaggio di ben 95 anni, fatto di didattica, storia, costruzione e ricostruzioni. E saranno proprio il ricco bagaglio documentale e le fonti materiali a  segnare la partenza di un'(av)vincente avventura fatta di ricerche, scoperte e meraviglie. Già le sommarie notizie conosciute tracciano i connotati di una scuola che, anche grazie alla sua felice ubicazione, partecipa e arricchisce il patrimonio culturale di una città di preziosa origine. Incentivare  le indagini storiche del Principe di Piemonte, per restituire l’immagine di Istituto capofila che ha profuso negli anni (quasi un secolo) una somma opera educativa, è lo scopo primario del progetto. Far conoscere a tutto il territorio quanto e come questo imponente plesso scolastico, ubicato nel cuore di Reggio, ha partecipato alla storia locale segnandone  diligentemente, con sacrificio e passione tutte le tappe di un passato non molto remoto ma nemmeno così prossimo, sarà il punto di arrivo del nostro viaggio, dove gli interpreti saranno attori di un tempo andato che rivivono nelle memorie e nelle ricerche dei docenti e degli scolari. A questi ultimi, infatti, sarà dedicato un percorso ricco di stupore nel corso del quale avranno modo di interiorizzare la magnificenza della propria scuola, scoprendo fatti di vita vissuti all’interno di quelle mura spettatrici dei loro passaggi quotidiani ed esplorando luoghi ancora sconosciuti o modificati nel tempo. E, per restare in sintonia con la didattica di ieri, saranno proprio gli alunni che, attraverso  “la bella scrittura” invieranno messaggi alla propria scuola appena riscoperta. L’arrivo sarà poi segnato dall’Istituzione di un museo, di una biblioteca e di un archivio storico aperti a tutta la comunità reggina. Il Principe di Piemonte aprirà dunque le sue porte al territorio e si inserisce a pieno titolo nella storia della città dello Stretto.