LA POESIA INCONTRA LA MUSICA

L’arte è stata presente con generosità e in tutte le sue espressioni nella famiglia Vitrioli. Diego, di cui la nostra scuola porta il nome, era un poeta; il fratello Annunziato era a sua volta un pittore e un musicista.
Sabato 12 Dicembre, a partire dalle 9.30, esploreremo in particolare cosa abbiano prodotto in loro i doni della poesia e della musica, quale splendido contributo abbiano dato alla presenza della bellezza nella nostra città, che forse mai come oggi ne ha tanto bisogno… Dopo il saluto istituzionale della Dirigente dell’I.C. Vitrioli-Principe di Piemontedott.ssa Maria Morabito, quello della dott.ssa Antonella Gioia, Presidente dell’Associazione culturale “Diego Vitrioli”, associazione finalizzata alla gestione e valorizzazione del prezioso patrimonio Vitrioli, sono intervenuti: la dott.ssa Maria Grande, direttore del Conservatorio  di Musica ”F. Cilea” che ha tratteggiato la figura di Annunziato Vitrioli, pregevole pittore e musicista e la prof.ssa Manuela Crimi esperta in lingua latina e greca che ha intrattenuto gli intervenuti con un’approfondita  relazione su Diego Vitrioli e il suggestivo scenario dello Stretto: lo Xiphias”.

L’intento è sicuramente quello di “tener viva la consapevolezza delle proprie radici e l’amore per la nostra terra di cui andare orgogliosi grazie all’opera di suoi pregevoli “figli”, come Diego Vitrioli che ha saputo “dipingere” in versi, i tratti più belli degli incantevoli panorami dello Stretto e narrare il senso di ospitalità e convivialità tipici della nostra gente contribuendo così a rendere la città di Reggio Calabria “un luogo culturale” privilegiato di cui la storia dà testimonianza”.

Anche in questa occasione gli studenti “vitriolini” hanno saputo coinvolgere adulti e ragazzi con maestria e abilità negli impeccabili intermezzi musicali dell’Orchestra giovanile D. Vitrioli e nella declamazione di versi e pensieri di Cultori delle Classiche Lettere nonché in riflessioni scaturite da studio e ricerca appassionata sull’elegante latinista reggino di cui la scuola secondaria di 1° grado “Diego Vitrioli” si onora di portare il nome.